FW15 trends: the black widow

Black Widow

The new season ahead is all about shades of black. And, not just fifty, but much more.
Intense, charming, powerful, seductive, black invading catwalks and painting the new style like a rush of ink, now comes back (if it’s never left) more prevailing than ever, like an ode to modern gothic.

Saint Laurent
Disquieting just at first sight, this trend which is romantic in its theatricality and poetic in its cold concreteness spreading sensuality and intimidation at the same time, gives shape to silhouette and style thanks to a game of manufacture and matches, where fabric is the key element. Indeed, in order to reinterpreting the Victorian style with a new aesthetic, designers pair putting in contrast brocade, satin, velvet, leather and even crystals, giving black an extraordinary charge of emotions and, ironically, of colour.

Roberto Cavalli
The most significant example is Alexander Wang that, with its collection, speaks about an urban warrior with an aggressive look who is lighten up by an essential elegance where gothic melts with punk and where the inspiration comes from the street. So, showy heavy-duty boots are paired with satin dresses, tight leather jackets, covering velvet and see-through chiffon.

Givenchy

Moreover, someone who has always made (and keeps on making) this theatrical style a leitmotiv of its collections is Alexander McQueen, now catching the actual trend and giving it a poetic yet melancholy allure, with perfect combination of lengths (micro-macro), of fabrics (silk-lace-crepe), of colours (black-red-pink) and even of shapes (essential-geometric- three-dimensional).

Riccardo Tisci, instead, with his Givenchy collection make gothic a real parallel world, with black taking a sensual and theatrical charge when paired with burgundy and strong accessories, like nets, gypsy earrings and face piercing.

Pierre Balmain

Finally, Thom Browne is another one which makes black the access to the new season, staging a Victorian funeral, where the dress code is romantic, elegant and strictly total black, for a contrived yet feminine and essential design, in a perfect fusion between Sacred and Profane.

Versione Italiana

La prossima stagione le uniche sfumature che contano sono quelle di nero. E non solo cinquanta, ma molte di più.
Intenso, ammaliante, potente, seducente, il nero che pervade le passerelle e che dipinge il nuovo stile come una macchia di inchiostro, torna (se mai se n’è andato) più imperante che mai, in un inno solenne al gotico moderno.

Solo apparentemente inquietante e aggressivo, questo trend romantico nella sua teatralità e poetico nella sua concretezza quasi fredda ma che emana un non so che di sensuale e minaccioso al tempo stesso, dà forma al corpo e allo stile grazie al gioco di lavorazioni e abbinamenti, dove il tessuto è un elemento chiave. Per reinterpretare lo stile vittoriano secondo una nuova estetica, i designer accostano mettendoli a contrasto broccati, satin, velluti, maglie, pelli e talvolta anche cristalli, conferendo al nero una carica straordinaria di emozioni e, per ossimoro, di colore.

Dondup

Fra tutti, Alexander Wang che, con la sua collezione, parla di una guerriera urbana dal look aggressivo, illuminata di un’eleganza essenziale dove il gotico si fonde con il punk, e dove l’ispirazione è fortemente metropolitana. Così, anfibi voluminosi vengono abbinati a vestiti in satin, giacche attillate in pelle liscia, velluti coprenti e chiffon trasparenti.

Chi ha sempre fatto, e continua a fare, di questo stile teatrale un leitmotiv delle proprie collezioni è Alexander McQueen, che coglie il trend attuale e gli conferisce un’allure poetica e al contempo malinconica, con accostamenti di lunghezze (micro-macro), di tessuti (seta-pizzo-crepe), di colori (nero-rosso-rosa) e anche di forme (essenziali-geometriche-tridimensionali).

Ermanno Scervino

Tisci, invece, con Givenchy fa del gotico un mondo da cui prendere ispirazione, con il nero che assume una carica sensuale e teatrale quando abbinato a bordeaux e accessori d’impatto come le reti, orecchini gitani e piercing sul viso.

Givenchy

Chi, poi, fa del nero la chiave di accesso per la nuova stagione è Thom Browne che mette in scena un funerale vittoriano, dove il dress code è romantico, elegante e rigorosamente total black, per un design costruito ma femminile ed essenziale, in una fusione perfetta tra sacro e profano.

Comments are closed.