DISCOVER THE IDOLS’ WORLD

idols

The West and the East. After the first desire of craving sushi and having abandoned the best known cliché we enter into a reality that has some dangerous points in common with ours.

The pop world, media and television have similar mechanisms, which produce interesting effects. One of this is idol.

Now imagine the Pussycat Dolls, extend their eyes and let them speak in Japanese, so you have created one of the most important oriental phenomena of last 30 years.

The term idol identifies a group of teenagers very popular and very gifted. They are models, singers, dancers. Are ubiquitous and worshiped as gods, true objects of worship. Usually at the beginning of their careers they are selected and they built a group. After years of hits and launch of trends, some of them more successful than others can become actress, as in the case of Miki Fujimoto.

Not that it’s a real novelty in the West, with One Direction, Backstreet Boys and the Spice Girls nothing should surprise us now.

kyary

Since the early 80’s pop phenomenon began circulating, the first really famous idol were the Morning Musume. In the Western imagination we associate them with the Sailor Moon musical version. At the dawn of the 2000s have been replaced by AKB48, million views on youtube for an irresistible trend. If you are fascinated by this world then you should follow the Bakusute Sotokanda Icchome, latest discoveries in chronological order. They recently organized the specimens to find new members, will do the tip if you want to break into the Japanese jet set. Or maybe just revel in karaoke, national mania in the Far East.

Moschino_tessabit

Our favorite idol remains Kyary Pamyu Pamyu, class of 1993, is becoming a landmark in the West. Huge eyes and lovely outfit, she began her career as a blogger and then like model and singer. Dictates style in the world and makes us explore the Japanese pop culture. We tracked a dozen fan clubs around the world and interviews with the most famous magazine. Kyary fits perfectly into the Kawaii mood, which in Japan means cute. Women that fit more innocent, skin like dolls, alter the cut of their eyes to make them bigger with blepharoplasty, false eyelashes and extreme makeup. The Lolitas. They live in a pink world, populated by unicorns and cupcakes, one step away from cosplay.

Globalization is helping these cultural mix, with unexpected results.

The next Lady Gaga will have oriental eyes?

Idol

Versione Italiana

L’Occidente e l’Oriente, quello estremo e lontanissimo. Dopo la prima voglia di sushi ed aver abbandonato i più conosciuti cliché ci addentriamo in una realtà che ha dei pericolosi punti in comune con la nostra.

Il mondo del pop, dei media e la televisione hanno dei meccanismi simili, che producono effetti interessanti. Uno su tutti: le idol.

Ora immaginate le Pussycat Dolls, allungate loro gli occhi e fatele parlare in giapponese, avete così creato uno dei più importanti fenomeni orientali degli ultimo 30 anni.

Kenzo

Con il termine idol si identifica un gruppo di teenager molto popolare e molto dotato. Una sorta di personaggi dello spettacolo a tutto tondo: modelli, cantanti e ballerini. Sono onnipresenti e venerati come dei, veri e propri oggetti di culto. Di solito all’inizio della loro carriera vengono selezionati e si crea un gruppo, una mossa costruita a tavolino per il raggiungimento della fama. Dopo anni di hit e lancio di tendenze, qualcuno di loro ha più successo di altri e la carriera evolve verso il cinema, come nel caso di Fujimoto Miki.

Non che sia una vera e propria novità in Occidente, con One Direction, Backstreet Boys e Spice Girls nulla dovrebbe stupirci ormai.

Kyary-idol

Dall’inizio degli anni ’80 il fenomeno pop ha cominciato a circolare, le prime idol davvero famose sono state le Morning Musume. Nell’immaginario occidentale potremmo associarle a delle Sailor Moon in versione musicale. Agli albori degli anni 2000 sono state rimpiazzate dalle AKB48, milioni di visualizzazioni su youtube per una tendenza irresistibile. Se siete affascinati da questo mondo allora vi consigliamo di seguire le Bakusute Sotokanda Icchome, ultime scoperte in ordine cronologico. Hanno recentemente organizzato dei provini per trovare nuovi membri, vi facciamo la soffiata nel caso vogliate sfondare nel jet set giapponese. O magari solo dilettarvi nel karaoke, mania nazionale nell’Estremo Oriente.

Stella_McCartney_hero

La nostra idol preferita rimane Kyary Pamyu Pamyu, classe 1993, sta diventando un punto di riferimento anche in Occidente. Occhi enormi e look da anime, una carriera iniziata come blogger ed evoluzione in modella e cantante. Detta lo stile in tutto il mondo e ci fa esplorare la cultura pop giapponese. Abbiamo rintracciato una decina di fan club in tutto il mondo ed interviste ai magazine più famosi. Kyary si inserisce perfettamente nella corrente Kawaii, che in Giappone significa carino. Donne che rendono la propria figura più innocente, pelle liscia come bambole, alterano il taglio dei propri occhi per renderli più grandi con la blefaroplastica, ciglia finte e trucco estremo. Le Lolita per internderci. Vivono in un mondo rosa, popolato da unicorni e cupcake, ad un passo dal cosplay.

La globalizzazione sta aiutando questi mix culturali, con risultati inaspettati.

La prossima Lady Gaga avrà gli occhi a mandorla?

Comments are closed.