Luxury Details: DESA NINETEENSEVENTYTWO

Desa 1972

Mathematics is not a matter of opinion. And neither lux is. So, imagine what happens when maths meets lux: a real axiom of style.
And the only ones to know the formula to this axiom is the Celet family, leader in creation and transformation of leather for more than fifty years, who makes craftsmanship and innovation its core, by creating great jewels of design.
Among its innovative ideas, there’s DESA NINETEENSEVENTYTWO, an accessory collection where leather is a synonymous of design, both characterized by an incredible geometric goodness, with a touch of futurism although they’re a classic.

Desa_tessabit
Essential the aspect and the concept. This collection is made of bags which are numbers (maybe not prime, but equally pure and unique) where the accurate manufacturing of the leather is a common denominator, converting those precious objects of design some atemporal accessories, created today, with the quality of yesterday and the concept of tomorrow.
The amazing thing of this collection is that, while appearing like modern and minimal (but never ordinary), it has a soul, a real identity and a story to tell. While the structures and the architectures are varied (there are the classic hand bag, the cross body and the small leather good) the quality is always the same, immediately sensed at first sight.
So, it’s not a coincidence that tradition and craftsmanship are the aim of DESA NINETEENSEVENTYTWO. The result is pure lux, going beyond formulas, architectures or more, but a lux that makes simplicity its own identity: an exploit of magnificent minimalism, modern and understated, in accordance with the past and innovation. A collection where great oxymorons revolutionize classics.

Desa1972_tessabit

Versione italiana

La matematica non è un’opinione. E nemmeno il lusso. Figuriamoci, poi, quando la matematica incontra il lusso: un vero e proprio assioma di stile.
La formula di questo assioma la conosce forse solo la famiglia Celet, leader da più di cinquant’anni nella lavorazione e trasformazione della pelle, che da sempre fa dell’artigianalità e dell’innovazione la sua bandiera, creando piccoli gioielli di design.
Tra le sue innovative creazioni, c’è DESA 1972, una collezione di accessori, dove la pelle è sinonimo di design, entrambi caratterizzati da una straordinaria pulizia geometrica dal gusto futurista, pur prestandosi a diventare dei grandi classici.

Desa1972

 

Essenziale nel concetto e nell’aspetto, la collezione è fatta di borse che sono dei numeri (non primi, magari, ma puri e unici allo stesso modo) dove la lavorazione attenta della pelle è il comune denominatore, facendo di questi preziosi oggetti di design degli accessori atemporali, creati oggi, con la qualità di ieri nella visione del domani.
Cioè che stupisce di questa collezione è che, pur trovandosi di fronte a moderne creazioni dall’inconfondibile tocco minimale ma mai banale, hanno un’anima e un carattere forte, una storia da raccontare e un’identità propria. Se le forme e le architetture delle borse sono variegate, passando dalle classiche borse a mano, alle tracolle e gli accessori di piccola pelletteria; la qualità è sempre la stessa e si percepisce solo a guardarle.
Non a caso tradizione e artigianalità sono il punto su cui la collezione si fonda. Il risultato è il lusso allo stato puro, che esula da formule, architetture o altro, ma che fa della semplicità la sua identità, in un exploit di grandioso minimalismo, moderno e attuale, nel rispetto del passato e dell’innovazione, in una collezione dove stupendi ossimori stravolgono e danno sapore alla classicità.

Desa1972

Comments are closed.