Brands to know: Filles à Papa

filles_a_papa

Once upon a time there were two sisters from the North who wanted to have fun with fashion and who created, more than a brand, a style.
The style in question is Filles à Papa and the two sisters are Carol and Sarah Piron, Belgian by birth and cosmopolitan by adoption and by nature, who concreted their talent, their creativity and their young, irreverent and definitely rock ideas in 2009 with their own brand which has always reflected faithfully their spirit and which is perfectly revealed in that name, a bit provocative but surely telling.

Filles a papa
Indeed, when looking at the collections, you feel like living in a parallel universe where you walk in the streets of Berlin and you bump into the exciting chaos of New York, and where the whole world is the main inspiration. A world which appears like a mix of Nordic minimalism and metropolitan freedom and eccentricity, full of rebellious slogans and young music setting these modern and fresh collections, in the name of a nonconformist and, sometimes, as they say, cynic easy-to-wear always perfect and suitable for any occasion in every contest.


Filles_a_papa_skirt_tessabit

Put simply, nothing is left to chance and nothing is expected. So, the simplest of jeans doesn’t shine on its own, but fraternizes with tweed, while bomber jackets are just perfect together with tight skirts. Improvised but well-studied paradoxes forming a background to a “rough” style, sometimes manlike, which perfectly matches with sequins and cocktail dresses, giving life to a simple but original, and above all identified, elegance, as to prove that style is not a matter of trend (or not just) but of identity, as a celebration of a rebellious, creative and conscious youth.

Versione italiana

C’erano una volta due sorelle venute dal nord che voleva divertirsi con la moda e che sono finite a creare, più che un brand, uno stile.
Lo stile in questione è Filles à Papa e loro sono Carol e Sarah Piron, belga di nascita e cosmopolite per adozione e indole, che nel 2009 hanno concretizzato il loro estro e le loro idee giovani, irriverenti e molto rock nel loro brand che, da sempre, rispecchia fedelmente il loro spirito e che si riflette in quel nome un po’ provocatorio, ma decisamente significativo ed emblematico.

Filles a papa
Guardando le loro collezioni, infatti, sembra di stare in un universo parallelo dove, camminando per le vie di Berlino, ci si imbatte nel caos frenetico e stimolante di New York, e dove il mondo intero fa da ispirazione. Un mondo che è un mix and match di minimalismo nordico ed eccentricità e libertà metropolitana a suon di slogan ribelli e musica giovane, che ambientano e ritmano collezioni moderne e fresche nel nome di un easy-to-wear anticonformista e, a volte, come dicono loro, un po’cinico, ma sempre adatto in ogni occasione e in ogni contesto.

Filles a papa

Nulla, per intenderci è lasciato al caso, o scontato. L’iconico jeans, quindi, non vive di luce propria ma familiarizza con il tweed, mentre i bomber vanno a braccetto con gonne a tubino ben attillata. Paradossi improvvisati ma studiati che fanno da sfondo a uno stile “crudo” e a volte un po’ maschile, che si fonde perfettamente con paillettes e abiti da cocktail, dando vita a una eleganza semplice ma originale e, soprattutto, ben identificata, quasi a voler dimostrare che lo stile è una questione non tanto di trend, quanto di identità, celebrazione di una gioventù ribelle, creativa e consapevole delle proprie scelte.

Comments are closed.