A MODERN DECADENCE

copertina-02

Set aside all the nostalgia and the most romantic feelings. A new era (or, at least, a new season) has started and it has nothing to do with the past ones, dominated by a sense of calm, minimalism and relaxation. This new season comes as an answer to a time of uncertainty and stagnation with a new sumptuous spirit that now speaks about richness but not ostentation end to itself, bringing us back to a glorious time but actualize to these days. Surrounded by sumptuous fabrics and opulent styles, or better, decadent, this new era emanates something different, more modern, surely more special and fierce. Far from the more famous definition of nostalgia, this new decadence suggests embroidered tulle dresses matched with puffed parkas (Valentino) or silk pajamas together with military jackets (Burberry).

Mettete da parte la nostalgia e i sentimenti più romantici. Una nuova era (o, almeno, stagione) è iniziata e non ha niente a che vedere con quelle appena passate, dominate da un senso di quiete, minimalismo e rilassamento. La nuova stagione si apre per rispondere al periodo di incertezza e stanca con un nuovo spirito sontuoso, che parla di ricchezza, ma non di sfarzo fine a se stesso, riportandoci indietro a tempi gloriosi ma attualizzati ai giorni nostri. Circondati da tessuti sontuosi e stili opulenti, o meglio, decadenti, questa nuova era emana però qualcosa di diverso, più moderno, sicuramente speciale e grintoso. Lontano dalle definizioni nostalgiche più note, questa nuova decadenza propone vestiti in tulle ricamati abbinati a parka imbottiti (Valentino) o pigiamo in seta decorati insieme a military jackets (Burberry).

img

1.Lanvin whool dress; Dries Van Noten shirt with sequins; Dolce & Gabbana lurex dress; Sacai organza dust coat; Valentino long skirt; Sacai bomber jacket  

It’s a new version-vision of a strong femininity (with extraordinary outfits that do have personality), somehow sexy. But it’s a different kind of sexy, which has nothing to do with naked-sculpted bodies, but rather a perfect balance between provocation and sophistication. A sophistication linked to quality fabrics, like rich and opulent brocade, but now contextualized in a modern, urban scenario, that means a more real and actual one. Like the tapestry-suits by Miu Miu, worn with a denim shirt; the long velvet skirt together with a maxi cardigan by Dries Van Noten; the maxi furs-now-dresses with loafers and socks by Iceberg. In a revised and modernized context, genders are cancelled (and we’ve known it for a while, thanks Gucci!) as well as seasons (Burberry, thanks to you, too!), but also styles where daywear and evening dresses are now the same, with velvet worn at the office and neoprene in the evening. Successful experimentations that are good for spirit and style, in a decadent style definitely unexpected.

Una nuova versione-visione della femminilità decisamente forte, con abbinamenti di carattere e insoliti, e in qualche modo sexy. Ma sexy in un’accezione diversa, che non ha niente a che vedere con corpi nudi e scolpiti, quanto piuttosto un perfetto bilanciamento tra provocazione e raffinatezza. Una raffinatezza legata soprattutto al pregio dei tessuti, come il broccato, ricchi e opulenti, ma contestualizzati ora nello scenario urbano, moderno, quindi più veri e attuali. Come i completi-arazzo di Miu Miu da indossare a una camicia in denim, le lunghe gonne in velluto con il maxi cardigan di Dries Van Noten, le maxi pellicce indossate a mò di vestito con mocassini e calze in spugna di Iceberg. In un contesto rivisitato e modernizzato, si annullano non più solo i gender (e lo sappiamo da un po’, grazie Gucci!) e le stagioni (Burberry, grazie anche a te!) ma anche gli stili, dove il giorno e la notte non hanno più differenza e dove il velluto lo indossi in ufficio e il neoprene di notte. Sperimentazioni ben riuscite che fanno bene allo spirito e allo stile, in un contesto decadente decisamente inaspettato.

Comments are closed.