Once upon a Time: Dolce&Gabbana Winter 2015

Dolce&Gabbana
The reality can often seem a bad and boring place: appointments, work, schedules, and last but not least you may encounter along the way even girls with camouflage leggings or worst dressed like an ugly American horror film.
To all this we add also a gray gloomy day and some lag sown here and there and you’re done: the reality is really a bad and boring place.
But there is absolutely nothing to worry about, it’s something that everyone think at least once a day. The cures are there and they are often much simpler than may seem.
It would be enough to go to bed an hour earlier (daunting task for those who love to party all night clubbing or walking around the city in “Sex and the City” style) or do the healthy and comforting shopping to cheer us up at least until we see the statement of our credit cards. But you have to think about the present … for the future there is still time.
- Council to absolutely avoid -
Thank God there are the on-line shops! It’s raining? It’s snowing? The aliens attack us?
Nothing can scare us, we can make shopping even being comfortably seated in front of our pc enjoying a delicious hot tea and flipping through the pages of Vogue to look for some inspiration. As if we needed it!
Dolce&Gabbana_tessabit
Designers help us and give us a hand to overcome the impact between the world of dreams and harsh reality.
Have you noticed in how many shows are elements appeared fanciful or directly taken from the most famous fairy tales of all time? That’s not a coincidence!
Fortunately, they understand our plight and want to join us in a parallel dimension where anything can happen and especially in what we wear fantastic haute couture clothes specially designed for us.
Dolce&Gabbana_dress_winter
We grew up listening to the stories of our grandparents before falling asleep or watching assiduously Disney video tapes without taking our eyes off the screen for one minute.
We grew up admiring or imagining the beautiful dresses worn by our favorite heroines. For us it was not simple cartoons, they were our first fashion icon.
From them we discovered a passion for red and now we would be willing to kill to have a very elegant red coat like the most famous fairytale or we would sell our soul to the devil to be able to admire the beauty of a long dress that changes color during the dance like that of Sleeping Beauty.
Dolce&Gabbana_sicily
Even if it must be admitted that the true style icons they were, the evil.
The list of names can be really long but I just mention Maleficent. Remember her gorgeous long black dress? I remained speechless watching him as a child, now I have the words.
In fact, I would ask again what brand it is, and especially what it feels like to have it on!
#envy
You know, the Devil Wears Prada but Cruella De Vil definitely wears a Dolce & Gabbana.
Dolce&Gabbana_fw2014_tessabit
Versione Italiana
La realtà spesso può sembrarci un posto brutto e noioso: appuntamenti, lavoro, orari e per finire in bellezza si possono incontrare lungo la strada anche ragazze coi leggings in camouflage o peggio vestite come in un bruttissimo film horror americano.
A tutto questo aggiungiamo pure una grigia giornata uggiosa e qualche ritardo seminato qua e là ed il gioco è fatto: la realtà spesso è veramente un posto brutto e noioso.
Ma non c’è assolutamente nulla di cui preoccuparsi, è una cosa che pensano tutti almeno una volta al giorno. Le cure ci sono e spesso sono molto più semplici di quello che potrebbe sembrare.
Basterebbe andare a letto un’ora prima (compito arduo per chi ama far baldoria tutta la notte in giro per locali o a spasso per la città in puro stile “Sex and the City”) oppure basterebbe del sano e consolatorio shopping per tirarci su il morale almeno fino a quando non vedremo l’estratto conto delle nostre carte di credito. Ma bisogna pensare al presente…per il futuro c’è ancora tempo.
- Consiglio da evitare assolutamente -
Grazie a dio esistono gli shop on-line! Piove? Nevica? Gli alieni ci attaccano?
Nulla può spaventarci, possiamo fare shopping anche stando comodamente seduti davanti al nostro pc gustandoci un delizioso the caldo e sfogliando le pagine di Vogue per cercare qualche ispirazione. Come se ne avessimo bisogno!
Dolce&Gabbana_dress
I designer corrono in nostro aiuto e ci danno sicuramente una mano a superare l’impatto tra mondo dei sogni e cruda realtà.
Avete notato in quante sfilate son comparsi elementi fantasiosi o direttamente tratti dalle fiabe più famose di tutti i tempi? Non si tratta mica di una banale coincidenza!
Fortunatamente anche loro hanno compreso il nostro disagio e vogliono prenderci per mano e accompagnarci in una dimensione parallela nella quale tutto può accadere e soprattutto nella quale possiamo indossare dei fantastici abiti haute couture disegnati appositamente per noi.
Dolce&Gabbana_fw14_tessabit
Siamo cresciuti ascoltando i racconti dei nostri nonni prima di addormentarci o guardando assiduamente le videocassette della Disney senza staccare gli occhi dallo schermo un solo minuto.
Siamo cresciuti ammirando o immaginando i bellissimi abiti indossati dalle nostre eroine preferite. Per noi non si trattava di semplici cartoni animati, quelle sono state le nostre rime fashion icon.
Da loro abbiamo scoperto la passione per il rosso ed ora saremmo disposti ad uccidere per avere un elegantissimo soprabito rosso come quello del Cappuccetto più celebre di sempre o venderemmo la nostra anima al diavolo per poter ammirare la bellezza di un abito lungo che cambia colore durante il ballo come quello de La Bella Addormentata nel Bosco.
Dolce&Gabbana_brogues
Anche se bisogna ammettere che le vere icone di stile erano loro, le cattive.
La lista dei nomi potrebbe essere veramente lunga ma basterà citare Malefica. Ricordate il suo stupendo abito lungo nero? Da bimbo rimanevo senza parole osservandolo, ora le parole le ho.
Infatti le chiederei volentieri di che brand è e soprattutto cosa si prova ad averlo addosso!
#invidia
Si sa, il diavolo veste Prada ma Crudelia Demon veste sicuramente Dolce&Gabbana.

 

Comments are closed.